Circuito di Salvamento nel segno della qualità

Mercoledì 21 Marzo 2018 15:35 stefano
Stampa PDF

Sovente si confonde la quantità con la qualità.

Prendete ad esempio una bella cena tra amici. A prima vista, la soluzione ideale potrebbe sembrare una tavola piena di portate e commensali: tanta gente e tanto da mangiare. La quantità, appunto. Invece, a ben vedere, spesso è meglio un contesto più intimo: meno piatti però curati e ben serviti, meno persone però più a loro agio nel dialogare, senza che il sovrapporsi delle voci in qualche modo nuoccia allo sviluppo dei discorsi. La qualità, appunto. Ecco, questa premessa apparentemente fine a se stessa aiuta invece a inquadrare, con le debite proporzioni, il significato della seconda tappa del Circuito Libertas Piemonte di nuoto per salvamento svoltasi domenica 18 marzo a Chivasso. Poche società (3: le sezioni natatorie Libertas di Caluso, Chivasso e Rivoli) e di conseguenza pochi atleti, ma non per questo poche emozioni e pochi contenuti tecnici, anzi.

 

Paradossalmente, l’esiguo numero di partecipanti ha infatti consentito di individuare e apprezzare maggiormente le singole espressioni agonistiche di spicco, di constatare rapidamente i progressi compiuti in questi mesi dagli atleti già abituali frequentatori del Circuito e di scoprire le potenzialità di quelli al loro debutto in tale ambito. E come in tutte le cene tra amici che si rispettino, alla fine il rimpianto per chi non c’era è stato decisamente sovrastato dall’orgoglio per i presenti. Il tutto, ci mancherebbe, nel rispetto per le scelte tecniche e politico-sportive di chiunque, ma nella consolidata consapevolezza che, nello sport come nella vita, frequentemente l’antico proverbio secondo cui gli assenti hanno sempre torto si rivela estremamente veritiero.

Dunque un pomeriggio nel segno della qualità, articolato in 31 prove (22 individuali e 9 staffette) che hanno visto gli atleti impegnati in 3 specialità: 50 metri di nuoto con ostacoli senza pinne, 50 metri di trasporto del sacchetto con pinne e staffetta 4x25 metri di trasporto del sacchetto senza pinne. Sei le categorie in vasca (Giovanissimi, Allievi, Ragazzi, Juniores, Cadetti e Seniores), nell’ambito d’una rassegna che ha portato ai blocchi di partenza i nati dal 1999 al 2009. Il responso cronometrico ha decretato un sostanziale equilibrio di valori: il maggior numero di successi (13: 9 individuali e 4 di staffetta) è stato ottenuto dai padroni di casa della Libertas Nuoto Chivasso, ma le altre 2 formazioni non sono affatto rimaste a guardare: sia la Libertas Nuoto Caluso sia la Libertas Nuoto Rivoli hanno infatti totalizzato 9 affermazioni complessive a testa, dimostrando notevole competitività soprattutto nelle gare riservate alle giovani leve.

Felicemente archiviato anche questo appuntamento, i Circuiti Libertas Piemonte 2017/18 proseguiranno ad aprile con la terza giornata dedicata al nuoto, in programma sabato 7 alla piscina della Torino Nuoto e a maggio con il terzo atto del settore nuoto per salvamento, previsto a Luserna San Giovanni domenica 6.

Corso Professionalizzante

Corsi di formazione 2015/16

Fotografo ufficiale

Libertas Sprint

Eventi Progetti

Ci trovi a ...

  • Sede: Piazza Togliatti,1 Rivoli Torino presso Piscina Bonadies
  • Telefono: 011 9593502
  • Fax: 011 4117559
  • E-mail: libtop@libero.it